Costruttore Macchine Movimento Terra

Liebherr Mining e VA Erzberg per un dumper T236 ibrido

ECI - il 13/10/2020 10:21 - Da
Costruttore Macchine Movimento Terra

Tre anni fa Costruzioni ha visitato la miniera austriaca VA Erzberg per vedere il primo dumper rigido Liebherr made in France, prodotto nello stabilimento mining di Colmar (i modelli più grandi sono prodotti negli Stati Uniti, ndr). Ai tempi, vi abbiamo presentato nel dettaglio il “piccolino” da 100t battezzato T236, ma entra in azione la versione ibrida diesel elettrica, caratterizzata da un pantografo anteriore per collegarsi alla pista elettrica della miniera lunga ben 5 km, come fosse un filobus.

 Liebherr Mining e VA Erzberg per un dumper T236 ibrido

Fonte : Costruzioni

La sfida è nata durante il Bauma 2019, durante il quale VA Erzberg e Liebherr hanno concluso un contratto per lo sviluppo di un sistema di assistenza Trolley per il T 236 (camion da miniera da 100 t). Da allora la miniera di ferro ha testato il camion diesel-elettrico, modificato per funzionare con una linea aerea collegata tramite un collettore di corrente con barre su una pista di prova lunga 500 m. Il 29 settembre 2020 si è svolta la cerimonia di inaugurazione della linea da 5 km estesa. La partnership innovativa tra Liebherr Mining e VA Erzberg e l’investimento pari a 20 milioni di euro per i sei dumper alimentati come fossero dei “filobus” elettrici lungo un percorso lungo 5 km, permetteranno alla miniera di risparmiare risparmierà 3 milioni di litri di diesel all'anno, ovvero il 66% in meno del gasolio precedentemente consumato in miniera. Fino ad oggi, il trasporto di oltre 13 Mt di roccia all'anno richiedeva circa 4,5 milioni di litri di diesel all'anno, ma in futuro è previsto un consumo di “soli” 1,5 milioni di litri.

Come funziona
Il dumper T236, che di serie monta già un motore elettrico in serie a quello diesel e motori elettrici di trasmissione, si evolve anche in versione diesel-elettrico adottando un tandem d’alimentazione su traliccio che collega il sistema di trazione del camion alle linee elettriche aeree della miniera. Questa tecnologia innovativa consente percorsi, anche con raggi di sterzata minimi e tornanti, perché la perdita di velocità o la non linearità dei percorsi non incrementa più il consumo di gasolio. Quando è collegato alle linee elettriche aeree in modalità carrello, la piena capacità di potenza dei motori elettrici delle ruote del T 236 può essere tradotta in velocità in pendenza mentre il motore diesel è al minimo, riducendo così le emissioni e il consumo di carburante.
A lungo termine, VA Erzberg prevede di risparmiare circa tre milioni di litri di diesel e 4.200 t di CO2 all'anno. Inoltre, saranno ridotte anche le emissioni di ossidi di azoto e polveri sottili.

Innovazione e collaborazione
Josef Pappenreiter, direttore tecnico di VA Erzberg, afferma: “Ci sono solo poche aziende al mondo che utilizzano la tecnologia delle linee aeree per i loro camion. Tuttavia, ci siamo resi conto molto rapidamente che la tecnologia esistente non avrebbe funzionato per noi” – ha dichiarato Josef Pappenreiter, direttore tecnico di VA Erzberg. “Questa soluzione tecnica – continua Pappenreiter -  è diversa da tutto ciò che era precedentemente disponibile sul mercato in termini sia del sistema di linea aerea che della tecnologia stessa del veicolo. Siamo molto soddisfatti della collaborazione nata con la Liebherr Mining di Colmar. Con questa tecnologia ci aspettiamo una produzione ottimizzata dal punto di vista energetico sostenibile. Attualmente ogni anno nella miniera vengono trasportati circa 13 milioni di tonnellate di roccia. E con questa tecnologia ci aspettiamo una produzione ottimizzata dal punto di vista sia energetico sia sostenibile”. Concludiamo con una dichiarazione del Project Manager della miniera Peter Schimek: "anche la realizzazione dell'intera ingegneria elettrica è stata una grande sfida e ora tutti e sei i nostri T 236 possono essere collegati alle linee aeree contemporaneamente e in differenti punti del tracciato!".
Liebherr.com

Commenti