La mia area

Collegarsi | Registrarsi

Varie costruzione

Bulldozer: una macchina da cantiere potente e massiccia

25/05/2018 09:48:10
ECI - Aggiornamento: il 25/05/2018 09:48:10 - Da
Varie costruzione

Ecco un focus sul bulldozer, una macchina potente ed essenziale per i lavori pubblici, in particolare per il movimento terra. Panoramica di una macchina polivalente, regina indiscussa del settore dei lavori pubblici.

Bulldozer: una macchina da cantiere potente e massiccia

Qual è la sua origine?

Il bulldozer è una macchina pesante e potente, con pneumatici o cingoli, dotata di una lama nella parte anteriore che può spostare materiali e livellare il terreno. Può essere equipaggiato con diversi tipi di lame o con attrezzi trainanti. La sua origine risale agli Stati Uniti, dove, all'inizio del XX secolo, alcuni trattori agricoli furono trasformati per essere utilizzati nella silvicoltura e nell'edilizia stradale. Nel corso degli anni il bulldozer si è evoluto. Si è diffuso l'uso dei cingoli, sono stati progettati molti accessori per diversi tipi di operazioni e il suo utilizzo si è diffuso sempre di più in America. Tuttavia, solo negli anni '40 e dopo la Seconda Guerra Mondiale il bulldozer arrivò in Europa. In seguito, si ha proseguito la sua evoluzione grazie a innovazioni tecniche come il meccanismo idraulico, diventando sempre più potente e sofisticato. E ancora oggi continua a essere perfezionato e a beneficiare dei progressi dovuti alle nuove tecnologie. 

I diversi usi di un bulldozer

Nonostante la sua mole imponente e la scarsa mobilità, il bulldozer è estremamente versatile. La sua grande potenza gli permette di essere efficace in molte situazioni, in particolare: 

  • Terrazzamento e livellamento di terreni
  • Movimentazione terra
  • Deforestazione e disboscamento
  • Regolazione e raschiamento del suolo
  • Estrazione e rimozione di pietra
  • Schiacciamento del terreno
  • Demolizione di opere murarie

Queste operazioni sono molto comuni nel settore dei lavori pubblici, ma il bulldozer può anche eseguire in modo efficiente altri tipi di lavori come la rimozione della neve o lo sgombero di macerie, detriti, eccetera. Infine, se dotato di blindatura, può avere un uso militare: per sminare i terreni o abbattere e rimuovere gli ostacoli per liberare la strada agli altri utenti. 

Caratteristiche tecniche del bulldozer

Esistono due tipi di bulldozer: 

  • I bulldozer con pneumatici, che offrono una maggiore mobilità e quindi una maggiore versatilità e possono viaggiare su strada.
  • Bulldozer cingolati, che offrono una migliore presa sui terreni instabili grazie alla loro maggiore superficie di contatto con il suolo.

I bulldozer cingolati sono notevolmente più leggeri di quelli con pneumatici, ma il loro peso rimane molto elevato: da 5 tonnellate per i modelli più piccoli fino a 100 tonnellate per i modelli più potenti. La gamma di motori che equipaggiano queste macchine è compresa tra i 25 e i 1.000 cavalli di potenza. Queste caratteristiche conferiscono al bulldozer la sua fama di veicolo efficiente al quale nulla può resistere. 
L'attrezzatura anteriore di un bulldozer è una lama che misura da 1,80 m a 6 m, la stessa larghezza della macchina. La macchina può essere equipaggiata con differenti tipi di lame (assumendo di conseguenza diversi nomi) per eseguire diversi tipi di lavoro. Si parla quindi di tiltdozer quando è dotato di una lama inclinabile sul piano verticale, di tipdozer quando si può variare l'angolo di attacco della lama e di angledozer per le lame orientate orizzontalmente. Sono inoltre disponibili lame ammortizzate e lame speciali per la deforestazione. 
L'equipaggiamento posteriore è generalmente opzionale, ma aumenta notevolmente la versatilità della macchina. Uno degli accessori più comuni è il ripper, dotato di uno o più denti (in questo caso si chiama scarificatore), che può essere utilizzato per strappare materiali dal suolo. In alternativa, l'argano viene utilizzato per trainare carichi pesanti. 

I principali produttori di bulldozer

Il produttore di bulldozer più noto è sicuramente Caterpillar. Produttore di macchine di grandi dimensioni come il famoso Caterpillar D11 e fornitore dell'esercito americano, Caterpillar oggi gode di una reputazione indiscutibile. 
Altri marchi che si sono distinti con modelli innovativi e che ora occupano un posto di rilievo sul mercato sono Liebherr, che produce macchine estremamente efficienti, come il PR 766, e Komatsu, il gruppo giapponese che commercializza il bulldozer più grande al mondo, il D 575 che pesa oltre 152 tonnellate per una potenza di 1150 CV. 
New Holland, Shantui, Fiat e Case sono altri produttori di bulldozer e relativi equipaggiamenti che hanno dimostrato la loro affidabilità. 

Evoluzione e innovazione tecnica del bulldozer

Nel corso degli anni, i bulldozer si sono notevolmente evoluti e hanno beneficiato del progresso tecnologico. I loro standard di sicurezza e le prestazioni sono notevolmente aumentati. Proprio come molti veicoli, ora sono efficienti dal punto di vista energetico e hanno ridotto il loro impatto ambientale pur mantenendo un'impareggiabile potenza. 
Il bulldozer è una macchina complessa e molte delle sue caratteristiche sono soggette a innovazione. Così sono nati i cingoli deformabili che offrono ancora più aderenza e i nuovi sistemi idraulici per i cilindri, più robusti che mai. 
Le nuove tecnologie aumentano anche l'automazione dei bulldozer, dotati oggi di sensori di pendenza, di calcolatori di irregolarità e orientamento. Il lavoro può così essere effettuato con precisione millimetrica, più rapidamente e con una formidabile efficacia. 
Siamo ancora lontani dalla robotizzazione, ma chissà? Forse domani vedremo bulldozer e altre macchine lavorare in modo indipendente. È troppo presto per dirlo, ma è certo che i miglioramenti e le innovazioni non si fermeranno.

 

 

Annunci corrispondenti

Commenti

L'attualità in continuo

Attendere prego...