ECI - Aggiornamento: il 2019-10-11 09:16:09 - Da Adrien Grossi

 Compacteur / rouleau compresseur - engin massif incontournable du terrassement

Rullo compattatore

una macchina essenziale adibita alla compattazione dei terreni


Il rullo compattatore, o compressore, è una macchina generalmente molto imponente il cui peso è considerevole. Viene largamente utilizzata in vari contesti, specialmente nei grandi cantieri di infrastrutture viarie. Il suo ruolo è quello di costipare il terreno, che sia sciolto o conglomerato bituminoso, per garantire la stabilità degli aggregati strutturali del suolo nel tempo. È possibile individuare le seguenti categorie di rulli compattatori: gommati, monotamburo e tandem.

Annunci di rulli compattatori usati

Origini del rullo compattatore

Poiché il principio della trazione animale risale sicuramente all'antichità, il concetto del compattatore non è così recente. Utilizzato per tanti anni come rullo compressore agricolo, il vero rullo compattatore contemporaneo è nato nel XVIII secolo dall’apparizione di una nuova tecnica costruttiva: il macadam. Ed è in Francia che viene lanciato il primo rullo compattatore tandem a vapore, con doppio cilindro, il cui peso supera le 10 tonnellate.

Il successo dei rivestimenti bituminosi rende poi indispensabile il rullo. Le macchine del XVIII secolo sono quindi state soggette ad una grande evoluzione fino ad oggi. Il primo rullo motorizzato, con operatore a bordo seduto, è stato lanciato da Ammann nel 1935. Nel 1957 invece, tocca alla società tedesca Bomag innovare: viene immesso nel mercato il rullo duplex con timone. Alla fine, sono numerosi costruttori che si concentrano sullo sviluppo di macchine sempre più affidabili ed efficienti.

Il rullo compressore, o compattatore, come indica il nome, ha come scopo quello di eseguire lavori di compattazione. Sono numerosi questi lavori ciononostante e vengono differenziati in base a diversi criteri come la natura del terreno o le dimensioni della superficie da compattare. Non verrà quindi sistematicamente utilizzato lo stesso modello di rullo. In base alle operazioni da eseguire (finiture, compattazione di terrapieni, lavorazioni su strati bituminosi, ecc.), si sceglierà un’opzione o un’altra.

Il rullo è essenziale nell’effettuare attività di sterro. È perfettamente riconoscibile nell’edilizia e nell’ingegneria civile in cui i cantieri sono generalmente di grandi dimensioni, il che è particolarmente vero per i lavori stradali. Si nota la sua presenza anche nell’industria del riciclo, tra l’altro negli impianti di trattamento e di smaltimento dei rifiuti in cui è destinato a compattare i rifiuti per ridurne il volume.

 

Premiers rouleaux compresseurs - premier compacteur à moteur 
Fleche horizontale jaune

Le caratteristiche tecniche del compattatore

Esistono quindi parecchie tipologie di rulli compressori automotori con finalità diverse. Ad esempio, i modelli più compatti pesano al massimo 1 tonnellata, mentre i più pesanti possono superare le 20 tonnellate.

I vari modelli di rulli compressori, o compattatori, si suddivono in due categorie principali:

Di tipo statico:

La compattazione ottenuta da questa specificità deriva dalla forza di contatto tra la macchina e il suolo, ed è quindi direttamente influenzata dal peso del rullo. I rulli di tipo statico sono spesso dedicati alle finiture su superfici di terra o asfalto, nonché alla compressione delle particelle dello strato più superficiale dei rilevati o terreni. Nelle attività di compattazione statica vengono quasi sempre utilizzati sia i rulli pneumatici, sia i rulli tandem.

Di tipo vibrante:

ELa compattazione vibrante non è correlata con il peso della macchina, ma con la sua     frequenza di vibrazione e quindi con gli impatti del cilindro del rullo sul terreno. Naturalmente, la macchina esercita una pressione statica continua, ma l’efficacia della compattazione è soprattutto dovuta alle onde prodotte dal cilindro. La compattazione dinamica ha in questa maniera un effetto verticale incidendo sugli strati profondi. Inoltre, consente di eliminare l'eccessiva aria migliorando la coesione dei diversi materiali. Per questo motivo, si opta per la compattazione di tipo vibrante su ghiaia, strutture granulari, terrapieni, argini o rocce, e per realizzare la prima compattazione dei conglomerati bituminosi.

Si differenziano poi sottogruppi di rulli in base alla loro superficie di contatto, ovvero i cilindri o gli pneumatici:

I rulli gommati:

Presentano due set di pneumatici, sia anteriori che posteriori, che garantiscono una maggior mobilità del veicolo. Nonostante la compattazione sia più efficace con un cilindro, la pressione di contatto che viene esercitata dalla macchina gommata consente una compattazione fino ad elevate profondità. Gli pneumatici hanno il vantaggio di mescolare i materiali, il che permette di ottenere un impasto omogeneo e migliora significativamente la rugosità del terreno.

I rulli monotamburo:

Sono dotati di pneumatici, posteriori soltanto, perché lo spostamento sia facilitato. La caratteristica principale dei rulli monotamburo riguarda il monocilindro anteriore, statico o vibrante, con cui vengono equipaggiati. Ideali soprattutto per compattare materiali idraulici come la sabbia o la ghiaia, sono adatti a lavori di compattazione di medie o grandi dimensioni. Potenti e pesanti, fino a 20 tonnellate, rimangono le macchine per il costipamento dei terreni più impressionanti.

I rulli tandem:

Non hanno pneumatici, ma due cilindri che consentono loro di spostarsi mentre esercitano un’elevata pressione sul terreno. Si tratta probabilmente della tipologia di rulli più diffusa nel settore dell’edilizia, nella costruzione delle strade e nelle operazioni di stesura dei manti d’asfalto. Danno effettivamente la possibilità di trasmettere più forza sul materiale e meno sulla macchina. Il risultato: una compattazione di qualità con meno passaggi e quindi una maggiore produttività in cantiere.

Infine, si trovano anche i rulli a piede di pecora caratterizzati da tamburi con zoccoli di varie forme. Sono molto utili per addensare materiali ad elevata coesione come l’argile.

 

Description : composantes d'une chargeuse

 
  1. Dfsdgdfghdfhfghfgh
  2. Dfsdgdfghdfhfghfgh
  3. Dfsdgdfghdfhfghfgh
  4. Dfsdgdfghdfhfghfgh
  5. Dfsdgdfghdfhfghfgh
  6. Dfsdgdfghdfhfghfgh

I costruttori più noti

Tra i costruttori di rulli compressori più noti, vanno elencati Ammann e Bomag, che hanno contribuito notevolmente a sviluppare questa straordinaria macchina MMT. Dynapac, Hamm e Caterpillar invece, non sono da trascurare. Caterpillar ha peraltro progettato numerose innovazioni ultimamente, come il sistema vibrante versatile Versa Vibe, in modo da arricchire la sua gamma di compattatori.  La fuonzionalità Versa Vibe sostituisce il veicolo da un sistema "2 in 1" con 4 ampiezze e 2 frequenze. È un sistema altamente versatile poiché vengono offerte 2 impostazioni, per percussioni più leggere e velocità di lavoro più elevate, per gli strati sottili, e 2 impostazioni, per percussioni più intense e velocità più lente, per gli strati più spessi e complessi.

 

 

Compacteur Caterpillar

Compacteur Amman

Compacteur Bomag

Compacteur Dynapac

Compacteur Hamm

 

Fleche horizontale jaune

 

Ultimi annunci pubblicati